Cerca nel sito
Generic filters

GIANLUCA PELUFFO

Living Borders IQD 59

BIOGRAFIA

Nato a Savona, è stato fondatore e Partner dello studio di architettura 5+1AA (1995/2017). In questi anni ha realizzato numerose e importanti opere in italia. Nel 2005 vince, insieme a Rudy Ricciotti il concorso per il “Nuovo Palazzo del Cinema” a Venezia, realizza il Masterplan sulla base del quale Milano si preparerà per EXPO 2015. Nel 2008 vince il concorso per la sede della Fondazione Fiera Milano, costruito poi nel 2010. Nel 2010 costruisce il “Museo del Giocattolo” di Cormano, la “Torre Orizzontale” a Milano e nuove residenze a San Giuliano di Puglia dopo il terremoto del 2002. Nel 2011 vince il Philippe Rotthier European Prize for Architecture. Nello stesso anno vince l’International Chicago Athenae Prize per il miglior progetto globale del 2011 per la “Torre Orizzontale”: una nuova sede della Fiera di Milano. Nel 2012 completa la Nuova sede per l’Agenzia Spaziale di Roma, la Riqualificazione dell’ex Metalmetron di Savona “Ex Officine” e il Progetto Integrato di riqualificazione urbana per la costruzione di residenze sociali a Brescia. Vince il premio “Architetture Rivelate” con l’OGR di Torino e il “Trimo Architectural Award” con il progetto di Ex Metalmetron Area a Savona. Nel 2014 lo IULM Knowledge Transfer Centre di Milano riceve una menzione speciale nella sezione “Best Architectures” al AIT AIT Awards ceremony in Frankfurt, Germany ed è presente alla Biennale di Venezia. Nel 2015 conclude la nuova sede BNL-Paribas a Roma e la riqualificazione dei Docks di Marsiglia. Nel 2015, ha vinto il concorso per il Masterplan a Sokhna “Il Monte Galala” (Egitto) sul Mar Rosso, e ha vinto la competizione di “Dallara Automobili” per la costruzione di un centro di formazione e mostre a Varano Melegari, Parma. Ha iniziato a lavorare sul masterplan “Fouka” in Egitto, sul Mar Mediterraneo. Nel 2016, ha lavorato per la Città Nuova di Al Alamein, Egitto, per il Ministero delle Abitazioni e le Nuove Comunità Urbane dell’Egitto, come consulente per le Visioni Architettoniche e Artistiche della città. Nel 2016 i Docks di Marsiglia. vincono l’Award del “Best shopping centre” al MIPIM di Cannes. Il progetto ha anche ricevuto il Primo Premio nella categoria “riqualificazione” al The Plan International Award a Venezia. IULM 6 a Milano ha vinto il primo Gran Premio internazionale at The Plan International Awards di Venezia attribuito da Casalgrande Padana. Il Plan International Awards ha inoltre premiato il progetto della nuova sede BNL-BNP Paribas a Roma nella categoria “ufficio / impresa”. Vince the Cityscape Award 2016 in Dubai per il progetto “Il Monte Galala”, Sokhna Egitto. Nel 2017 chiude lo studio di architettura 5+1AA ed insieme ad un gruppo di Architetti e Creativi fonda GianlucaPeluffo&Partners, che ha sede nell’ex Studio di Lucio Fontana ad Albissola Marina, nella Riviera Ligure di Ponente. Nel 2018 viene inaugurata la Nuova Sede dell’Autorità di Sistema Genova e Savona. Progetta la Moschea di Sokhna (in corso di realizzazione) e nello stesso anno avvia la progettazione della University New Town di Mostakbal, “Bloomsfield” in Egitto. Per la sua attività di ricerca, nel 2003 è stato insignito del titolo di “Benemerito della Scuola della Cultura” del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Nel 2018 è stato nominato Accademico della Scuola delle Belle Arti di Perugia. È ricercatore presso l’Università IULM di Milano, alla Facoltà di Lettere, Turismo e Marketing, dove si occupa della relazione tra Arte e Architettura, Architettura e Città. Dal 2019 è professore presso la facoltà di Architettura di KORE ad Enna e dal 2018 è Visiting Professor presso l’ENAM “Ecole National d’Architecture de Marrakech”. Sono state dedicate al suo lavoro numerose esposizioni: Milano, Roma, Zurigo, Parigi, Londra, Casablanca, e molti altri luoghi. Dal 1999 ha tenuto centinaia di conferenze in italia e all’estero.

Living Borders

In fondo, volevo solo che si tenessero compagnia. Anzi, diciamo la verità, volevo che tenessero compagnia a me e a chi volesse partecipare a questa tavola imbandita da IQD. Volevo che questi Viventi Confini, donne e uomini che hanno posizionato pensiero e corpo in spazi letterari, filosofici, matematici, architettonici, artistici di confine, laterali e non conformisti, ci aiutassero ad illuminare con il loro portato di luce e ombra, il presente, la sua realtà e meraviglia. Che ci accompagnassero nella loro invincibile estate interiore. Ad ogni Vivente Confine abbiamo affiancato un’architettura, qualcuna progettata da me, da noi, quasi tutte da altri. Sono affiancamenti sentimentali, non hanno nulla di logico. Sono salti nel vuoto, oltre confine. Sono accecamenti. Innamoramenti. L’elogio dell’ombra è eretico. L’ombra di Masaccio, quella con cui San Pietro cura i malati, è il cuore del Rinascimento, e unisce in una sintesi artistica assoluta (accecante direi) corporeità umana e spiritualità. Masaccio è l’invincibile estate dentro di noi. Ognuno di questi Viventi Confini è un’invincibile estate, fondata sulla rivolta estetica. Facciamoci prendere per mano.

Gianluca Peluffo

Albissola Marina

Quarantena di Marzo 2020

Condividi l'articolo sui tuoi social: